vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Biandrate appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Novara

Bonus Energia

Scheda del servizio

BONUS SOCIALE (fornitura energia elettrica - gas - idrica)
Dal 1° luglio 2018 coloro che hanno i requisiti per richiedere il bonus elettrico e/o gas potranno richiedere anche il bonus per la fornitura idrica.
Il Bonus Sociale è uno strumento per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e delle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica - gas - idrica.
Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per le situazioni nelle quali una grave malattia necessita l’utilizzo di attrezzature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.
Il bonus gas è previsto esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non quindi per il gas in bombola o per il GPL o per il teleriscaldamento)
Requisiti per accedere ai bonus:
• nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore ad euro 8.107,5
• nucleo familiare con più di tre figli a carico ed indicatore ISEE non superiore ad euro 20.000,00
Ogni nucleo familiare - in possesso dei requisiti - può richiedere per disagio economico sia il bonus per la fornitura di energia elettrica che per la fornitura gas e idrica utilizzando un unico modulo (Modulo A).
Dove presentare le domande: per fare la domanda occorre compilare l'apposito modulo e consegnarlo agli uffici comunali, allegando la documentazione richiesta.
La modulistica per presentare la domande è reperibile presso gli uffici comunali o accedendo al link sotto riportato.
Alle domande deve essere allegato:
• documento identità in corso di validità
• allegato CF con i componenti nucleo ISEE o copia attestazione ISEE in corso di validità
• allegato FN per il riconoscimento di famiglia numerosa, se l’ISEE è superiore a 8.107,5 euro (ma entro euro 20.000,00)
Il richiedente deve inoltre essere in possesso dei seguenti dati reperibili dalla fatture:
- codice POD per fornitura energia elettrica e potenza impegnata (Kw)
-codice PDR per fornitura gas. In caso di fornitura condominiale nominativo intestatario e C.F. o P.IVA;
-codice fornitura e gestore per fornitura idrica

Come viene corrisposto il Bonus elettrico
L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.
Ogni bolletta riporta una parte del bonus proporzionale al periodo cui al bolletta fa riferimento.

Come viene corrisposto il Bonus gas
L’erogazione avviene con modalità differenti a seconda se la richiesta riguardi un impianto individuale (cliente diretto) o un impianto centralizzato (cliente indiretto).
Per clienti diretti: l’erogazione avviene attraverso la bolletta del gas. Non avviene in un’unica soluzione ma l’ammontare annuo è suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione dell’istanza. Ogni bolletta riporterà una parte del bonus proporzionale al periodo cui la bolletta medesima fa riferimento.
Per i clienti indiretti: l’erogazione avviene attraverso l’emissione di un bonifico domiciliato erogato in un’unica soluzione. Il bonus domiciliato è un sistema di pagamento per cui il titolare del bonus, a seguito dell’accettazione della domanda di bonus, recandosi presso un ufficio postale con il documento di identità ed il codice fiscale ritira la somma di denaro cui ha diritto.

Come viene erogato il bonus idrico:
- utenti diretti: direttamente nella prima bolletta utile
- utenti indiretti: riconoscimento di un contributo una tantum


Come verificare se la richiesta del “Bonus sociale" è andata a buon fine
Controllando la situazione della pratica via internet collegandosi sito http://www.bonusenergia.anci.it/ - selezionare il bonus richiesto e cliccare sul banner “Accesso al Sistema: Controlla on line la tua pratica” a destra dello schermo, compilare la schermata di accesso inserendo ID Utente e Password (presenti sulla ricevuta rilasciata dal Comune) ed accedere al sistema.
Contattando il numero verde 800 166 654
È sufficiente fornire i propri dati identificativi (codice fiscale oppure l’ID utente e password presente sulla ricevuta) e si ottengono informazioni dettagliate sull’avanzamento della propria pratica.
Controllando la bolletta
Lo stesso distributore dell’energia è tenuto ad inserire un messaggio direttamente in bolletta nel quale si comunica all’utente, oltre all’avvenuta ammissione alla compensazione, anche il dettaglio dell’importo relativo all’applicazione del bonus per tutto il periodo in cui se ne beneficia.
Nell’ambito dei bonus gas ed elettrico il ruolo del Comune è SOLO quello di ricevere le domande (prima domanda ed eventuali rinnovi), controllare la validità della documentazione richiesta, inserire i dati nel sistema informatico SGATE, rilasciare all’utente al relativa ricevuta.
Si rammenta che l’avvenuta approvazione dell’erogazione del bonus è comunicata via lettera agli interessati a cura di Poste Italiane e/o può essere verificata anche sulla bolletta.

RINNOVO / VARIAZIONI
I bonus sono riconosciuti per 12 mesi.
Al temine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino deve rinnovare la richiesta di ammissione presentando apposita domanda.
Il rinnovo deve essere effettuato solo se sussistono le condizioni di ammissione (ISEE, residenza ecc.) e si richiede presentando domanda presso gli uffici comunali UN MESE PRIMA della scadenza dell’agevolazione in corso.
Il sistema Sgate invia un’apposita comunicazione a tutti i clienti che ricevono già il bonus in prossimità della scadenza, per ricordare la data utile per il rinnovo.

Ufficio di competenza

Nome Descrizione
Responsabile Perotto Carla
Personale limitatamente al servizio istruzione Bertoldi Elena
Indirizzo Piazza C. Battisti n.12
Telefono 0321.83122
Fax 0321.838219
EMail amministrazione@comune.biandrate.no.it
Apertura al pubblico
Apertura al pubblico
Giorno Orario
Lunedì, mercoledì e venerdì 10.00 - 13.00
Martedì e giovedì 10.00 - 13.00 / 14.30 - 17.00
Sabato 10.00 - 12.00

Procedimento